L’Inganno

SOFIA COPPOLA RIPORTA SUL GRANDE SCHERMO IL ROMANZO “THE BEGUILED” DI THOMAS P. CULLINAN.
Dopo 46 anni dal primo adattamento, con interpreti del calibro Clint Eastwood, Geraldine Page ed Elizabeth Hartman, (originariamente intitolato A Painted Devil) ritorna sul grande schermo,
la storia ambientata durante la violenta guerra di Secessione.
Il protagonista è il caporale nordista (Colin Farrell) ferito  anche se non in un ‘impresa eroica,  mentre fuggiva dalla battaglia, un disertore.
Martha Farnsworth (Nicole Kidman) in una austera magione è la guida spirituale e il modello morale di ragazze a cui deve insegnare ad essere forti per affrontare con coraggio la fine della guerra,
imparando a badare a se stesse … anche senza servitù… gli schiavi sono tutti scappati!.
linganno-cover
Le giornate passano tra l’insegnamento del francese e la coltivazione dell’orto, senza la presenza di un uomo.
Amy, una studentessa del collegio femminile in una zona rurale del Mississippi lo trova e con coraggio lo porta a curarsi (ferito ad una gamba) nella villa/scuola, dove ci sono altre 6 donne.
Immediatamente il bel Colin, viene accudito con tutte le grazie che si addicono a donne di buona società, ma con il passare del tempo l’esempio di bontà cristiana viene sopraffatta
dal prendersi cura in maniera molto personale da ognuna di esse.
l inganno-2
Una notte Edwina (Kirsten Dunst)in un gesto esasperato di gelosia lo colpisce in maniera violenta, facendolo cadere dalle scale e compromettendo la sua ferita ,
dove l’unica salvezza era l’amputazione.
In un’atmosfera fatta di inganni, desideri non celati e ossessione, la presenza di Jonathan farà uscire il lato peggiore dei vari personaggi, compreso se stesso,
fino ad arrivare a un’inevitabile conclusione.
The Beguiled
Film femminizzato più che femminista.

Autore dell'articolo: GIovanni De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *